Simone Cristicchi

“Abbi cura di me”

24/04/2020 - 19:00
Teatro

Simone Cristicchi è nato a Roma nel 1977, è cantautore, scrittore, fumettista e attore.  È una persona gentile, a modo, discreta. Da sempre è molto attento ai temi forti del sociale e alla ricerca di un posto suo, lontano dai meccanismi dello showbusiness. Anche il suo grande successo tormentone “Vorrei cantare come Biagio” che lo ha fatto conoscere al grande pubblico, denuncia le difficoltà di un artista nel mantenere la propria individualità nella ricerca del successo. Non stupisce quindi che sia amico di un personaggio straordinario, un prete fuori dagli schemi, come Don Gigi Verdi, che lo accompagnerà nell’incontro. Don Gigi ha fondato la Fraternità di Romena nel 1991, dopo una profonda crisi spirituali, un luogo speciale, immerso nel casentino toscano, un luogo d'incontro per migliaia di viandanti in cammino verso una qualità di vita più autentica e verso un tessuto diverso di relazioni.

Davvero non si poteva pensare di chiudere meglio la stagione 2019/20 della nostra Fondazione!

Simone Cristicchi ha pubblicato diversi album di successo e vinto il Festival di Sanremo con la canzone “Ti regalerò una rosa”, frutto della sua esperienza col mondo del disagio mentale. Al Festival di Sanremo e ritornato anche nel 2019 con il brano, molto apprezzato, “Abbi cura di me”.
Nel 2010, inizia la sua avventura teatrale, con “Li Romani in Russia”, basato dall’omonimo libro di Elia Marcelli, che racconta la tragica Campagna di Russia del 1941-43.
Lo spettacolo, per la regia di Alessandro Benvenuti, non manca di sorprendere per la grande capacità di Cristicchi di calarsi con grande sensibilità e presenza scenica.
Segue un altro grande successo, “Mio nonno è morto in guerra”, dall'omonimo libro che il cantautore romano scrive nel 2012, edito Mondadori. Simone Cristicchi dà vita a 14 sedie, accatastate in scena, 14 storie toccanti, 14 piccoli eroi quotidiani che sono stati attraversati da un terremoto della Storia: la seconda guerra mondiale.
Il 2013 è la volta di Magazzino 18, il musical civile co-prodotto da Promo Music - Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia incentrato sulla storia dell'esodo degli istriani, fiumani, dalmati e giuliani. Lo spettacolo conquista migliaia di spettatori, approdando il 10 febbraio su Rai 1 in seconda serata, vincendo la sua fascia d'ascolti.

È sempre stato eclettico, Simone. “Per sopravvivere ho fatto il gelataio e anche il tombarolo. Sono stato beccato e ho preso una denuncia”. Storie, queste, che ci racconterà in Fondazione perché l’occasione è anche l’uscita di un libro, “Abbi Cura di me”, scritto insieme a Massimo Orlandi, che racconta la sua vita.

La prenotazione è valida per una persona, per effettuare prenotazioni multiple compilare nuovamente il modulo

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy