Telmo Pievani

"L'imperfezione umana"

Perché alcuni adattamenti imprevisti e imperfetti hanno fatto la fortuna di Homo sapiens, la specie migrante

29/02/2020 - 18:30
Teatro

Telmo Pievani, classe 1970, è Ordinario presso il Dipartimento di Biologia dell’Università degli studi di Padova, dove ricopre la prima cattedra italiana di Filosofia delle Scienze Biologiche. Presso lo stesso Dipartimento è anche titolare degli insegnamenti di Bioetica e di Divulgazione naturalistica. Dal 2016 è Delegato del Rettore per la Comunicazione Istituzionale dell’Università degli studi di Padova. Dal 2017 è Presidente della Società Italiana di Biologia Evoluzionistica. E’ Socio effettivo dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere e Arti, per la classe di Scienze, Socio corrispondente dell’Accademia delle Scienze di Torino per la classe di Scienze, Socio non residente dell’Accademia Olimpica di Vicenza, per la classe di Scienza e Tecnica. Dal 2001 al 2012 è stato in servizio presso l’Università degli studi di Milano Bicocca.

Insomma, il giovane prof. Pievani è tante cose, ma è soprattutto un filosofo della biologia, esperto di teoria dell’evoluzione, autore di numerose pubblicazioni nazionali e internazionali nel campo della filosofia della scienza (impossibile elencarle tutte, sono più di 240!), collaboratore del “Corriere della Sera”, “Micromega”, “L’Indice dei Libri” e grande comunicatore, capace di arrivare non solo agli esperti, ma, cosa molto importante, all’uomo comune che ha voglia di porsi delle domande. Non a caso si è cimentato anche nel mondo dello spettacolo insieme alla Banda Osiris e a Federico Taddia con progetti divertenti, ma a tema rigorosamente scientifico, come “Finalmente il Finimondo!” (2012) e “Il maschio inutile” (2015). Dal 2019, con il collettivo musicale “Deproducers” ha realizzato e porta nelle sale lo spettacolo “DNA”.

La sua lectio alla Fondazione Mirafiore prenderà le mosse da uno dei suoi ultimi libri, intitolato proprio “Imperfezione – Una storia naturale”, un viaggio bellissimo sulla casualità della vita e dei percorsi che hanno disegnato il mondo in cui viviamo. Un libro che ci invita a ripensare la scala di valori alla quale siamo abituati. Si scopre così che l’imperfezione, di solito tanto critica e osteggiata, è in realtà la molla principale dell’evoluzione umana iniziata oltre 4 miliardi di anni fa. L'imperfezione, infatti, ci dice il prof Pievani, rende il tutto dinamico e capace di creare nuove funzioni dall'esistente, in processi di continuo adattamento. Noi siamo il risultato di una serie di imperfezioni che hanno avuto successo, se tutto fosse stato perfetto probabilmente non saremmo qui. E così tutta la storia naturale a partire proprio da quella infinitesima deviazione nel vuoto quantistico primordiale che ha dato origine all’Universo. Noi e il mondo, in sostanza, siamo il frutto del lavoro non di un ingegnere che ottimizza sistematicamente le proprie invenzioni, ma piuttosto di un artigiano che fa quel che può, col materiale che ha a disposizione, arrangiandosi, rimaneggiando ed usando creatività e fantasia.

La prenotazione è valida per una persona, per effettuare prenotazioni multiple compilare nuovamente il modulo

Ho letto e accetto l'Informativa sulla Privacy