Alla scoperta di GREEN PEA!

23/11/2020

Venerdì 27 novembre, alle ore 18, scopriamo online, con OSCAR e FRANCESCO FARINETTI, GREEN PEA, il primo Green Retail al mondo dove il dovere diventa piacere.
Si potrà seguire la diretta sulla pagina Facebook della Fondazione Mirafiore e sul nostro canale YouTube MIRAFIORETV.

Ph_ Fabio Oggero

È un po’ che non ci sentiamo. La pandemia e tutte le sue conseguenze -sanitarie, economiche, psicologiche- hanno disorientato anche noi.
Stiamo lavorando a preparare un programma di incontri per quando il mondo tornerà normale, ma intanto, sia pur in forma virtuale, vogliamo raccontarvi in anteprima un’avventura bellissima, quella di GREEN PEA, il primo Green Retail Park al mondo dove il dovere diventa piacere. Se tutto andrà come deve, aprirà l’8 dicembre di fianco a Eataly Lingotto, a Torino, e noi ve lo racconteremo in anteprima venerdì 27 novembre alle ore 18, insieme a Oscar e a Francesco Farinetti, con una diretta sui nostri canali Facebook e YouTube.

“From duty to beauty” sarà il suo motto: 4 piani dedicati al Negotium -energia, mobili, abbigliamento, tutti all’insegna della sostenibilità- e un quarto, l’ultimo, dedicato all’Otium, momento fondamentale della vita, con spa, sauna, piscina e cocktail bar.
Green Pea vuole costruire un modello di consumo che sia basato sui prodotti costruiti nel Rispetto della Natura, consumati in un tempo lungo e che, alla fine del proprio ciclo di funzionalità, possano essere facilmente riciclati. Per questo si occuperà dei beni più importanti delle attività di consumo: l’energia, il movimento, il vestirsi, la casa e il tempo libero e seguirà anche nel campo dei veicoli l’evoluzione tecnologica rivolta al benessere ambientale.

Nei suoi 15 mila metri quadrati, distribuiti su 5 piani (Life, Home, Fashion, Beauty e Otium Pea Club), Green Pea sarà “il luogo in cui i prodotti sostenibili non sono un dovere ma un piacere”. In tutto saranno 72 i luoghi dove “il rispetto diventa piacere”, seguendo il motto “from duty to beaty”, “dal dovere alla bellezza”. Ci saranno 66 negozi, un museo, 3 luoghi di ristorazione, una piscina, una spa e un club dedicato all’ozio creativo.

L’edificio che ospiterà Green Pea è stato progettato come un elemento innovativo e resiliente, sostenibile in ogni suo dettaglio. Una struttura avveniristica che è, essa stessa, il manifesto di Green Pea. Immaginato come l’edificio più sostenibile e più bello possibile, il building Green Pea dimostra l’efficacia della produzione di energia attraverso l’impiego di fonti rinnovabili che garantiscono alta efficienza e riduzione delle emissioni di CO2 in atmosfera. L’edificio è infatti alimentato tramite pozzi geotermici, pannelli fotovoltaici e solari, elementi per la captazione di energia eolica e per il recupero dell’energia cinetica.