PASSEGGIATE LETTERARIE NEL BOSCO
venerdì 17 luglio ore 18.00
JOHNSON RIGHEIRA legge BUKOWSKI

07/07/2020

Venerdì 17 luglio, alle 18:00, vi aspettiamo per un appuntamento davvero straordinario con Johnson Righeira, che leggerà “Storie di ordinaria follia” di Charles Bukowski, un autore da lui particolarmente amato.

Modalità di partecipazione
Per garantire il rispetto delle norme di sicurezza, la Passeggiata sarà aperta a 40 persone.
La partecipazione è gratuita, ma è tassativamente obbligatoria la prenotazione: per prenotarsi è possibile scrivere una mail a info@fondazionemirafiore.it indicando nome, cognome, numero cellulare (che la Fondazione conserverà, insieme a indirizzo email, per 14 giorni).
Ai primi 40 prenotati verrà garantita la partecipazione, successivamente verrà aperta una lista d’attesa.
Vista l’esiguità dei posti disponibili, vi chiediamo la gentilezza di prenotarvi solo se realmente intenzionati a partecipare, e di segnalarci tempestvamente eventuali rinunce in modo da poter destinare con congruo anticipo l’ingresso alle persone in lista d’attesa.

L’appuntamento è di fronte alle Bottega del Vino, alle ore 17:45.
I partecipanti dovranno compilare e firmare un’autocertificazione fornita dalla Fondazione Mirafiore.

A fine percorso sarà possibile, per chi lo desidera, fermarsi al Garden per l’aperitivo musicale organizzato dall’Osteria DisGuido e/o a cena in Osteria (con menù alla carta) previa prenotazione.
Per prenotazioni Garden / Osteria DisGuido:
0173 626442- info@osteriadisguido.it.

Johnson Righeira quest’anno festeggia 60 anni, dei quali 40 di carriera, e in un anno particolarmente complesso ha deciso di tornare sulle scene con un progetto inedito: la Kottolengo Recordings.
Johnson Righiera esordisce nel 1980 con la pubblicazione del suo primo 45 giri BIANCA SURF b/w PHOTONI. Successivamente, insieme all’amico Michael, conosce i fratelli La Bionda (alias DD Sound), che diventano i loro produttori, e da vita al duo Righeira nel 1983.
Il primo singolo, Vamos a la playa, diventa prima un tormentone e poi un evergreen trans-generazionale. Seguono a ruota No tengo dinero, Tanzen mit Righeira e Hey Mama.
Nel 1985 il duo vince il Festivalbar e il Disco Per L’Estate con L’estate sta finendo, altro brano destinato a imprimersi in modo indelebile nella memoria collettiva, fino a diventare in tempi più recenti un coro da stadio cantato in tutto il mondo. Dopo alterne fortune, i Righeira si separano definitivamente nel 2015 e Johnson ritorna solista, come 40 anni fa.
Ed è proprio in un momento come questo, simile agli scenari dei peggiori film di fantascienza, da lui amati da sempre, che decide di dar vita alla Kottolengo Recordings, nome non scelto a caso, perché Johnson abita a Torino davanti al Cottolengo e perché in dialetto piemontese “Cutulengu” significa folle, pazzo.
Come la Kottolengo Recordings, una vera e proprio “emergency label” (etichetta d’emergenza).